Iraclia

Pin It

Iraclia è una piccola isola situata tra Nasso e Ios. Fa parte delle Piccole Cicladi, un arcipelago di piccole isole di cui fanno parte anche Donoussa, Keros, Koufonissia, Schoinoussa. Non conosce il turismo di massa ed è una destinazione perfetta per godere di privacy e momenti di tranquillità. L’isola ha due località: Panagia, situata nel suo centro, e San Giorgio, il porto principale. Entrambe le località hanno un’ architettura tradizionale ma San Giorgio è turisticamente più sviluppata.

La maggior parte degli abitanti vivono di pesca e agricoltura. Iraclia è conosciuta per il suo miele dorato, dal gusto unico e prodotto esclusivamente dal Timo.

Durante il periodo veneziano l’isola apparteneva all’amministrazione di Nasso. Non fu continuamente abitata. Nel medioevo, ad esempio, Iraclia era un rifugio per i pirati e ciò non permetteva di vivere permanentemente sull’isola, cosa che invece avvenne a partire dal XIX secolo.

L’isola ha uno stile architettonico tradizionale caratterizzato da sentieri pavimentati che attraversano i villaggi e piccole case in pietra con muri bianchi e finestre blu. Anche le chiese sono fatte principalmente di pietra e sono di piccole dimensioni. In genere vengono aperte una volta all’anno, durante il giorno del santo a cui sono dedicate, per la sacra celebrazione.

All’interno dell’isola non c’è un servizio di mezzi pubblici. Non ci sono taxi o autobus eccetto un piccolo furgone che porta i turisti dal porto al villaggio di Panagia e viceversa. Durante l’estate vengono organizzate diverse escursioni in barca che fanno il tour dell’isola, fermandosi sulle varie spiagge. C’è una sola agenzia per il noleggio di moto, ma sull’isola non esistono benzinai e non ci sono strutture per i camperisti.

  • L’aeroporto più vicino si trova sull’isola di Nasso. Da lì l’isola di Iraclia si raggiunge tramite traghetto in circa un’ora. Iraclia è collegata direttamente, tramite traghetto, con il Pireo ed il viaggio è di circa 7 ore. Ci sono anche frequenti traghetti che la collegano alle altre isole delle Cicladi come Paros (2 ore), Amorgos (2 ore), Koufonisia (50 minuti), Schinoussa (10 minuti). Altre isole raggiungibili da Iraclia sono Ios, Santorini, Kimolos, Anafi, Milos.

  • Luoghi di assoluto fascino meritano di essere esplorati.

    Panagia

    Situata sul lato meridionale dell’isola, è un piccolo villaggio montuoso con graziose chiesette tutt’intorno, caratterizzato da un’architettura tradizionale e da tradizionali quartieri attraversati da vicoletti pavimentati. Da Panagia è possibile raggiungere a piedi la grotta di San Giovanni che ha bellissime formazioni di stalattiti e stalagmiti, e la cappella del Profeta Elia, situata sul punto più alto di Iraclia.

    Chiesa della Vergine Maria

    Si trova nella località di Panagia. Il 15 Agosto di ogni anno viene organizzato un grande festival dedicato alla Madonna.

    Cappella del Profeta Elia

    Posta sul punto più alto di Iraclia, è raggiungibile da Panagia percorrendo un percorso di trekking.

    Grotta di San Giovanni

    È la grotta più grande delle Cicladi ed una delle migliori grotte della Grecia. Si trova sul lato meridionale dell’isola e può essere raggiunta partendo dalla località di Panagia e percorrendo a piedi un sentiero. Il percorso dura circa un’ora. La grotta è caratterizzata da un labirinto di incredibili stalattiti, stalagmiti, colonne, ed occorrono circa due ore e mezzo per esplorarla tutta.

    Castello di Livadi

    Resti di un castello di Periodo Ellenistico, risalente al 323 – 316 a. C.

    Collina Papas

    È una tappa interessante per chi pratica bird-watching: da qui possono essere avvistati alcune rare specie di uccelli. La vista di tutte le isole che circondano Iraclia è meravigliosa.

    La Capitale dell’Isola di Iraclia

    San Giorgio

    Posta sul lato meridionale di Iraclia, è il suo porto principale nonché la località più grande. Qui si trovano alcune strutture turistiche come alberghi e stanze in affitto. Ed è qui dove i traghetti arrivano e le barche da pesca ormeggiano, creando una graziosa atmosfera. La località prende il suo nome dalla Cappella di San Giorgio costruita all’interno della città. Tutte le case hanno vista sul mare e il paesaggio circostante è coperto da vegetazione rada. Dal porto si raggiunge a piedi una bellissima spiaggia di sabbia ed i resti di un castello medievale. Dal porto partono escursioni in barca per fare il tour dell’isola. Le barche si fermano in diverse spiagge e collegano anche Iraclia alla vicina isola di Schinoussa.

    Da vedere

    Chiesa di San Giorgio

    Si trova vicino al porto, dà il nome alla capitale ed è la chiesa più importante di Iraclia. I locali organizzano ogni 23 aprile un festival in onore del loro santo.

    Musei

    Sull’isola non ci sono musei. Gli appassionati di storia e di siti antichi possono visitare i resti di un Castello Medievale.

  • Spiagge

    Alcune sono accessibili solo a piedi, altre sono più remote e raggiungibili solo in barca. Vengono organizzati viaggi giornalieri in barca per le spiagge dell’isola e delle isole vicine.

     Livadi

    Sul lato settentrionale dell’isola, è la spiaggia più famosa e suggestiva di Iraclia. Ha una spiaggia lunga e di sabbia, si trova a poco più di 1 km dal porto della capitale ed è dunque raggiungibile a piedi. Può essere soggetta a vento, specie nel pomeriggio, ma resta un posto sicuro per nuotare.

    Agios Georgios

    Si trova sul lato settentrionale di Iraclia, a pochissima distanza dal porto, ed è raggiungibile a piedi in soli 10 minuti. È una spiaggia di sabbia lunga, con acque cristalline e con, nelle vicinanze, alcune stanze in affitto. Alcuni alberi forniscono ombra e riparano dal caldo sole estivo.

    Port Beach

    Sul lato settentrionale di Iraclia, nei pressi del porto, è una piccola baia con acque pulite e calde.

    Vorini Spilia

    È una spiaggia di sabbia posta sul lato settentrionale dell’isola, ed è molto vicina alla località di San Giorgio.

    Baia Meriha

    È circondata da scogli alti più di cento metri le cui aperture diventano nidi naturali per gli uccelli.

    Divertimento

    Iraclia offre vacanze tranquille, immerse nel verde, lontano dal traffico e dagli impegni della vita di città. Sull’isola vengono organizzati vari festival a carattere religioso, il più grande dei quali ha luogo il 15 agosto nella cappella della Vergine Maria a Panagia. Dopo la santa messa celebrata nel mattino seguono cibo e bevande offerte a turisti e locali. Un’altra importante festa viene organizzata il 29 agosto, giorno di San Giovanni. Durante la vigilia della festa viene celebrata una messa nella grotta di San Giovanni, posta a sud di Panagia.