Nasso

Pin It

L’Isola di Nasso si trova nel Mar Egeo, di fronte a Paros e vicino a Mykonos, è la più grande dell’arcipelago delle Cicladi e ha la montagna più alta del gruppo, il Monte Zas.
Nasso è un’isola montagnosa caratterizzata da città veneziane, da molti caratteristici villaggi con case dipinte di bianco, finestre e porte strette dai colori brillanti, tetti con tegole o in ardesia, da vallate fertili, da spiagge di sabbia, dalla famosa porta di marmo chiamata Portara, dall’ottimo cibo e da degustazioni di prodotti agricoli di qualità.
Secondo la mitologia greca, Zeus, re delle divinità, crebbe a Nasso dove era stato portato di nascosto dalla madre per sottrarlo alla ferocia di suo padre, il dio Crono. Sempre secondo la mitologia, l’isola di Nasso è anche il luogo dove Dionisio, dio del vino e dei banchetti, nacque e venne cresciuto da alcune ninfe. Egli amò così tanto Nasso che ne fece una terra fertile, piena di vigneti che producono vini dal gusto eccellente e dall’ottima qualità. La gente del luogo quindi costruì un tempio dedicato a Dionisio.
L’isola di Nasso è anche dove, secondo un altro mito, Teseo, dopo l’uccisione del Minotauro, prese Arianna, figlia del Re cretese Minosse, dopo che ella lo aveva aiutato a trovare la strada nel labirinto dove il Minotauro si trovava, e si fermò a Nasso durante il suo viaggio di ritorno ad Atene. Lì lasciò Arianna, o Arianna lasciò lui (dipende dalla versione della leggenda) mentre Dionisio se ne innamorò pazzamente. La divinità portò la giovane ragazza sul Monte Drios e, dalla loro unione, nacquero Oinopion (bevitore di vino), Staphylos (uva) e Evanthi (fiore delizioso).
L’isola fu il più importante centro di civilizzazione di tutte le Cicladi durante il periodo antico (4000 – 1000 a. C.).
Nasso è stata per molti secoli sotto il dominio dei veneziani e di Marko Sanudo.
L’isola ha una rete stradale di buona qualità che copre l’intero territorio. I biglietti si acquistano direttamente sugli autobus. Le varie linee collegano Nasso Città con: Agios Prokopios, Agia Anna, Plaka, Apollonas, Apiranthos, Halki, Danakos, Damarionas, Engares, Filoti, Keramopoti, Melanes, Kouros, Kinidaros, Koronida, Koronos, Mikri Vigla, Moutsouna, Potamia, Pyragaki, Sagri, Stelida, Tripodes, Tsikalario.
Sull’isola è disponibile anche un servizio gratuito di miniautobus che fanno il giro della capitale, Nasso Città, chiamata anche Chora, ed effettuano molte fermate nella capitale.
Sull’isola sono disponibili anche molti taxi, la cui stazione centrale si trova di fronte al porto della capitale.
Le tariffe sono fornite dal conducente del taxi prima di ogni corsa e sono in genere standard.

  • L’isola di Nasso si raggiunge in aereo o col traghetto.

    L’aeroporto dista 3 km dalla capitale ed è attivo dal 1992. Riceve voli diretti dall’Aeroporto di Atene (la durata del viaggio è di circa 35 minuti) ma, essendo l’aeroporto di Nasso un aeroporto domestico non riceve voli charter e voli internazionali.
    L’aeroporto è collegato alla capitale da frequenti autobus. Il tragitto da e per l’aeroporto è di circa 10 minuti.
    L’aeroporto è servito anche dal servizio taxi. Il prezzo di una corsa dall’aeroporto alla capitale (e viceversa) è di circa 10 euro.
    Molti hotel propongono il trasferimento con i loro mini autobus privati.
    Per maggiori informazioni:
    Aeroporto di Nasso
    Tel.: + 30 22850 24816
    Ε-mail: kanxtl@otenet.gr

    Arrivare sull’isola in traghetto richiede molto più tempo rispetto all’aereo ma negli ultimi anni ci sono stati molti progressi per migliorare gli itinerari. Attualmente Nasso può essere raggiunta in circa 5 ore dal porto del Pireo, a sud di Atene. Il porto del Pireo è inoltre collegato con l’Aeroporto Internazionale di Atene da autobus regolari e dalla metropolitana.
    Da Nasso ci sono traghetti per le altre Cicladi come Anafi, Amorgos, Donoussa, Folegandros, Ios, Iraklia, Koufonissi, Paros, Schinoussa, Sikinos, Syros e Santorini e per le Isole del Dodecaneso, in particolare Samo, Fourni e Astypalea.

    Di seguito alcuni numeri utili:
    Olympic Airways: +30 22850 24000
    Stazione Taxi di Nasso Città: +30 22850 22444 / 22850
    Stazione Taxi di Koronida: +30 22850 81231
    Stazione Taxi di Filoti:  +30 22850 31298 / 31677
    Stazione Autobus: +30 22850 22921 / 22291

     

  • Sull’isola ci sono splendidi posti da visitare.
    Apiranthos
    A 32 km dalla capitale, tra due verdi vallate e ad un’altitudine di 650 metri, Apiranthos è un paese di montagna molto pittoresco. Il suo nome significa “pieno di fiori”. È uno dei paesi più belli e più affascinanti di Nasso, pieno di splendide case di marmo. Ha una delle chiese più antiche dell’isola, la Chiesa di Panagia Apeirathitissa che ospita alcune icone di gran valore. Apiranthos ha anche tre interessanti musei: il Museo Archeologico, il Museo di Arte Folk ed il Museo Geologico.
    L’architettura in questa città è molto interessante e risente di una chiara influenza veneziana. Qui è possibile vedere case con balconi ornati e con stemmi sulle porte. Vicino al paese ci sono anche dei resti di un mulino a vento ed una torre veneziana in rovina.

    Apollon
    È un villaggio di pescatori situato nella parte settentrionale dell’isola, a 54 km dalla capitale.
    Ha una piccola spiaggia di sabbia, circondata da poche caratteristiche taverne. Vicino al villaggio si trova la splendida statua di Kouros, una statua non del tutto terminata, di 10,5 metri, risalente al VI secolo a. C. e che, secondo molti archeologi, rappresenta Dionisio.

    Halki
    Si trova nella parte centrale di Tragea, l’area di uliveti più grande di tutta le Cicladi, a 16 km da Nasso Città. Halki ha una grande storia: nel passato è stata la capitale di Nasso ed il suo principale centro amministrativo e commerciale. Le molte case ed edifici neo classici testimoniano il valoroso passato ed il potere della città.
    Nella zona possono essere trovate molte torri veneziane ben conservate, raffinate chiese bizantine e la Chiesa di Panagia, del IX secolo, una delle chiese più antiche all’interno della quale ci sono bellissimi affreschi bizantini e post bizantini.
    Nel cuore della città si trova la distilleria Valindraa Kitron. È anche possibile visitare il luogo dove il famoso Kitron è prodotto.

    Potamia
    Adagiata sul lato di una collina, a 9 km da Nasso Città, è uno dei villaggi più produttivi dell’isola. L’area del villaggio è conosciuta per i suoi ottimi frutti. Da qui è possibile godere di una splendida vista su tutto il territorio circostante.

    Koronos
    È un tradizionale villaggio di montagna situato a 36 km dalla capitale, ad un’ altitudine di 540 metri, in una vallata piena di vigneti. Oltre all’eccellente vino, il villaggio produce ogni tipo di prodotto agricolo. Nella stessa area si trova la grotta dove Pan, aiutante e amico di Dionisio, veniva venerato e dove sono state trovate statue di creta della divinità.

    Tripodes
    È un piccolo paese tradizionale, ad 8 km dalla capitale, con case dipinte di bianco, vicoli stretti e bellissimi resti di mulini a vento. Il paese è facilmente visibile per i suoi vecchi tre mulini a vento su una collina. Lì vicino si trova un mulino completamente intatto. Attualmente il paese è segnalato con il nome di “Vivlos”. Tripodes produce vari prodotti agricoli di buona qualità come patate e vino. Nelle vicinanze c’è il bellissimo Tempio di Theotokou con le sue bellissime icone. Nei pressi della strada che va da Tripodes a Plaka si incontrano gli imponenti muri di un’antica torre veneziana.

    Statua di Kouros
    Fuori dal villaggio di Melanes si trova la statua gigantesca di un giovane uomo, Kouros. Si trova proprio nella zona in cui la statua è stata trovata.

    Statua del Kouros ad Apollonas
    Risale all’VIII secolo a. C. e si trova nel luogo in cui venne scoperta. Gli archeologi credono che la statua raffiguri un giovane uomo, o Dionisio, il dio del vino.

    Tempio di Demetra
    Si trova vicino alla località di Sangri. Di recente ristrutturazione, questo antico tempio è dedicato a Demetra, la dea del grano. Risale al VI secolo a. C. ed è stato scoperto nel 1949. Vicino al tempio c’è la piccola chiesa di San Giovanni.

    Tempio di Dionisio
    Si trova vicino alla località di Glinado. Essendo Nasso, come vuole la mitologia, la residenza del dio Dionisio, non sorprende l’esistenza di così tanti templi sull’isola.

    Panagia Drossiani
    Questa bellissima chiesa si trova vicino al piccolo paese di Moni, nell’entroterra dell’isola. È una chiesa cristiana ed una delle chiese più antiche dell’isola, risalente al VI – VII secolo. L’interno ha bellissime pareti dipinte.

    La Capitale dell’Isola di Nasso
    Nasso Città
    Sulla costa ovest di Nasso, è la capitale ed il principale porto dell’isola. Ha un castello veneziano ben conservato, caratteristica e simbolo dell’isola, ed è piena di bellissime case dipinte di bianco con piccole finestre, circondate da vicoli stretti e di pietra.
    Viene considerata una delle città più belle dell’intero gruppo delle Cicladi per la sua architettura ricca di elementi veneziani ed elementi tipici dell’architettura del luogo. Nasso Città ha mantenuto un carattere autentico e tradizionale così come il colore locale.
    Nella parte settentrionale della capitale una lunga strada pavimentata conduce all’isoletta di Palatia dove si trovano il Tempio incompiuto di Apollo e la famosa Portara (Grande Porta), che è l’entrata del tempio.

    Da vedere
    Kastro
    È il quartiere più pittoresco di Nasso Città dove si trova l’antico castello. Attorno al castello è stata costruita la parte moderna della città.

    Portara
    Si trova vicino al porto di Nasso, sull’isoletta di Palatia che era una volta una collina. Portara è il simbolo di Nasso. È la prima cosa che si vede quando si arriva col traghetto al porto. È l’ entrata mai completata del grande tempio dedicato ad Apollo.

    Castello
    Questa meravigliosa costruzione è stata edificata per ordine di Marco Sanudo che conquistò le Cicladi nel 1207 ed usò l’isola di Nasso come posto del Ducato dell’Egeo che egli creò.
    Il castello, kastro in greco, era la residenza di Sanudo ed anche la sede di alcune istituzioni e amministrazioni del ducato. Venne disegnato da un ingegnere ed ha una forma pentagonale, costruita secondo l’architettura veneziana, con bellissimi edifici, ville, monumenti, chiese e strade strette. È un luogo molto suggestivo che conserva la sua atmosfera medievale. All’interno del castello si trova il Museo Archeologico, dove ha sede l’antica scuola commerciale gesuita.

    Cattedrale Cattolica
    È stata costruita nella piazza centrale di Kastro, il quartiere più pittoresco della capitale. È una bellissima chiesa decorata con il marmo proveniente dalla stessa isola di Nasso e con varie icone.

    Chiesa di Panagia Mirtidiotissa
    È una piccola cappella costruita su una piccola isoletta che si trova in posizione opposta rispetto al porto. È considerata uno dei simboli dell’isola, insieme al castello ed alla Portara dell’antico tempio.

    Monastero di San Ioannis Chryssostomos
    Si trova sulla collina di Grotta, a 3 km da Nasso Città. La sua chiesa principale è una bellissima costruzione del XVII secolo. Dal monastero è possibile avere uno splendido panorama sull’isola e sul mare.

    Cattedrale Ortodossa
    Costruita nel 1787, si trova nella parte settentrionale della capitale ed è dedicata alla Vergine Maria. All’interno della chiesa possono essere ammirati delle splendide pareti dipinte. Vicino alla cattedrale c’è l’antica Nasso Città.

    Musei
    Museo Archeologico
    Si trova nel quartiere di Kastro, a Nasso Città. Ha sede in una villa veneziana del XVII secolo che un tempo ospitava la Scuola Gesuita del Commercio. È un museo davvero interessante che espone una collezione di oggetti ed opere d’arte che vanno dal tardo neolitico fino ai primi tempi del cristianesimo.
    Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 08:30 alle 15:00.
    Prezzo biglietto: € 3 (intero) € 2 (ridotto)
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22850 22725

    Museo dell’Antica Città di Nasso
    Conosciuta anche con il nome di Museo Mitropoli (Cattedrale), si trova a Nasso Città, vicino alla chiesa di Zoodochos Pigi. Contiene ritrovamenti archeologici dell’isola risalenti al periodo Miceneo. È possibile visitare anche l’attuale sito archeologico.
    Il museo è aperto tutti i giorni dalle 08:30 alle 15:00.
    Per maggiori informazioni:
    Tel.: +30 22850 24151

    Museo Veneziano
    Si trova a Nasso Città in una casa del XIII secolo che appartiene alla famiglia Della Rocca. In estate vengono organizzati molti eventi culturali.
    Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 15:00 e dalle 18:00 alle 21:00.
    Prezzo biglietto: € 6
    Per maggiori informazioni:
    Tel.: +30 22850 22387
    E-mail: venetianmuseum@yahoo.gr

    Museo Geologico
    È il terzo museo di Apiranthos ed espone una ricca collezione di oltre 2000 rari esemplari. Il Museo Geologico dell’isola di Nasso è considerato uno dei musei più interessanti di questo genere in Grecia.
    Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 08:30 alle 14:00.
    Prezzo biglietto: € 3
    Per maggiori informazioni:
    tel.: +30 22850 61361

    Museo di Arte Folk
    Situato ad Apiranthos, ospita una ricostruzione dell’interno di una casa tradizionale così com’era nel XVIII secolo.
    Il museo è aperto tutti i giorni con orari che variano a seconda della stagione.

    Museo Archeologico di Apiranthos
    Situato ad Apiranthos, il museo espone una collezione di oggetti riportati alla luce da vari scavi archeologici provenienti da diverse zone dell’isola. Alcuni di questi oggetti sono vasi di marmo e creta risalenti al primo periodo cicladico, statuette di marmo, oggetti di bronzo e pietra, navi e molto altro.
    Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 08:30 alle 14:00.

    Distilleria Vallindra
    Si trova nella città di Chalki. È stata istituita nel 1896 ed è ancora gestita dalla stessa famiglia. All’interno della distilleria vi è anche un museo.
    Per maggiori informazioni:
    Tel.: +30 22850 31220

  • Spiagge
    La bellissima isola di Nasso è circondata da più di 98 km di spiagge dalla fine sabbia dorata. Tutte le spiagge hanno acque cristalline e turchesi che scintillano sotto il sole splendente del Mediterraneo.

    Spiaggia Agios Prokopios
    Situata a 5 km dalla capitale, Agios Prokopios è una delle spiagge più popolari di Nasso ed è considerata una delle spiagge più belle d’Europa. La lunga spiaggia dalla sabbia dorata si estende per 1,5 km ed ha bellissime acque cristalline protette dai forti venti che soffiano frequentemente sull’isola. Una parte della spiaggia è organizzata con lettini per il sole, ombrelloni, strutture per praticare sport d’acqua, mentre l’altra parte della spiaggia è lasciata alla sua bellezza naturale ed è totalmente priva di strutture turistiche. Sulla spiaggia si trovano bellissime dune di sabbia e alle sue spalle c’è un piccolo paese con diversi hotel, ristoranti, caffetterie e bar.
    La spiaggia Agios Prokopios è raggiungibile dalla capitale con i mezzi pubblici.

    Plaka
    È una delle spiagge più belle dell’isola. In alcuni punti si trovano grandi pietre piatte ed ha una fantastica acqua cristallina.

    Spiaggia Sant’ Anna
    A 7 km dalla capitale, a mo’ di prolungamento della spiaggia Agios Prokopis, c’è la bellissima spiaggia di Sant’Anna. È il risultato di un gruppo di diverse spiagge di sabbia, interrotte solamente da un piccolo porto e da alcune formazioni rocciose.
    Alcune parti della spiaggia sono ben organizzate altre meno anzi niente. L’acqua cristallina e turchese, insieme alla soffice sabbia dorata, formano un paesaggio idilliaco.
    La spiaggia di Sant’Anna può essere raggiunta con l’autobus o col caicco, una piccola barca da pesca. Il paese di Sant’Anna ha molti hotel, appartamenti e stanze a noleggio così come numerosi ristoranti con cucina a base di pesce e taverne, caffetterie, bar e locali notturni.

    Spiaggia Mikri Vigla
    Si trova a 18 km dalla capitale ed è formata da due splendide spiagge di sabbia separate da una imponente collina. La spiaggia settentrionale di Mikri Vigla è splendida, con sabbia soffice e dorata, acque turchesi e cristalline ed il meltemi, il vento del nord tipico delle Cicladi che la rende un luogo ideale per il wind/kitesurfing. Per questo motivo Mikri Vigla è un luogo internazionale per il wind/kitesurfing ed ha ottimi centri dove vengono noleggiati materiale di altissima qualità.
    La spiaggia meridionale, dall’altra parte della montagna, è una infinita spiaggia di sabbia, chiamata Sahara, con acque meravigliose. Protetta dal meltemi, è considerata una spiaggia tranquilla. In zona si trova una tipica taverna greca.
    Nell’area circostante Mikri Vigla possono essere trovati moltissimi hotel e ristoranti.

    Spiaggia Sahara
    È una spiaggia ampia e tranquilla con sabbia dorata e acque limpide. In prossimità della spiaggia è possibile trovare un ristorante ed un altro si trova a circa 100 metri e dispone di alcune camere. L’area è l’ideale per lo snorkeling.

    Spiaggia San Giorgio
    Questa spiaggia di sabbia è la più vicina alla capitale e per questo è anche una delle spiagge dell’isola più popolari ed affollate. Si estende per molti chilometri ed è ben organizzata. Si possono trovare lettini per il sole, ombrelloni, diverse strutture per gli sport d’acqua. La sabbia è soffice e le acque limpide. Parte della spiaggia è dedicata al windsurfing, sport molto famoso nell’isola e sulla spiaggia è possibile prendere lezioni di surf anche perché le acque sono poco profonde ed il vento ideale. Diverse caffetterie e ristoranti si trovano nella zona così come hotel, stanze ed appartamenti.

    Divertimento
    L’isola di Nasso ha tantissimi festival tradizionali, alcuni dei quali sono un misto di differenti tipi di feste ed eventi. La maggior parte dei festival hanno luogo durante il periodo estivo e sono in genere caratterizzati da musica tradizionale, dall’ottima qualità del cibo tipico dell’isola e dal vino. Uno dei festival principali è il festival Dionysia, che ha luogo verso la fine di giugno fino ai primi di settembre. Il festival Dionysia unisce eventi artistici ed atletici, e, come indica il suo nome, rimanda all’antico dio del vino, Dionisio. Vino, cibo e musica tradizionale sono i protagonisti delle notti del festival. Viene anche organizzato, a settembre, un festival della distilleria di rakee, essendo il rakee e il kitron bevande tradizionali dell’isola di Nasso. Bar, locali, ristoranti, caffetterie, si trovano nella capitale, così come nelle principali località turistiche dell’isola.



Hotel Consigliati

Villa Bella Vista

Villa Bella VistaSituata nel paese di Glinado e immersa in un giardino con alberi e viti, la Villa Bella Vista offre la connessione WiFi gratuita in tutta la struttura [...]