Lemno

Pin It

L’Isola di Lemno, di origine vulcanica e piuttosto montuosa, si trova tra le isole di Lesbo e Samothraki, nell’arcipelago dell’Egeo Nord-Orientale. Ancora priva del turismo di massa, Lemno è un’isola molto affascinante e autentica, un luogo magico con spiagge superbe, numerose zone archeologiche ed uno splendido, incontaminato paesaggio. Ha golfi protetti, spiagge estese, paesaggi di rocce vulcaniche alternate a piccole colline e villaggi tradizionali di case di pietra. La terra è fertile e la gente locale produce vino, miele e formaggio, ampiamente conosciuti sin da tempi antichi per la loro qualità.

È la meta ideale per chi desidera una vacanza rigenerante, dal momento che l’isola offre tranquillità e contatto con la natura.
Secondo la tradizione mitologica, Lemno fu l’isola di Efesto, dio del fuoco e dei vulcani, il quale atterrò sull’isola dopo che Era, sua madre, lo lanciò dal Monte Olimpo, dove la divinità viveva, perché era un bambino brutto. Un altro mito parla di Philoctetes, un antico eroe che fu abbandonato sull’isola durante la guerra di Troia.
I castelli e le tante zone archeologiche testimoniano la sua ricca cultura e storia.

L’isola fiorì durante l’epoca preistorica. Nel V secolo a. C. Lemno cadde sotto il dominio persiano e si unì alla Lega Ateniese dopo la fine delle Guerre Persiane. L’isola rimase sotto il dominio ateniese per tutto il Periodo Classico, durante il quale venne ricostruita la città di Ifestia, distrutta dai Persiani. Successivamente l’isola passò alla dominazione macedone. I romani dichiararono l’isola libera nel 197 a. C. ma venne ridata agli ateniesi nel 166 a. C. Dopo la divisione dell’Impero Romano, Lemno entrò a far parte dell’Impero Bizantino e in questo periodo venne costruita una fortezza in sua protezione. Nel 1453 passò ai genovesi che portarono grande prosperità finanziaria e commerciale. Dal 1462 al 1479 l’isola fu oggetto di guerre tra veneziani e turchi. A causa delle guerre dei balcani l’isola venne unita al resto della Grecia solo nel 1920.

Le città e i paesi dell’isola hanno mantenuto l’atmosfera ed i colori del posto. La maggior parte delle località sono ricche di case e ville tradizionali con muri bianchi o colorati. Anche la capitale dell’isola, Myrina, è un luogo molto tradizionale.

  • È possibile visitare l’intera isola servendosi dei mezzi di trasporto pubblico. Durante l’estate gli autobus partono giornalmente da Myrina, capitale dell’isola, verso Kaspakas, Kornos, Agios Dimitrios, Livadohori, Kalithea, Nea Koutali, Angariones, Pedino, Portiano, Tsimandria, Kondias, Karpassi, Atsiki, Propouli, Varos, Lihna, Moudros, Roussopoulo, Kaminia, Agia Sophia, Fissini, Skandali Romano, Repanidi, Kondopouli, Kaliopi, Panagia, Plaka.

    La stazione dei taxi si trova a Myrina, tel.: +30 22540 23033

    L’isola di Lemnos si raggiunge in aereo o col traghetto.

    È anche possibile spostarsi con i traghetti. Un piccolo traghetto locale effettua tre volte la settimana collegamenti verso l’isola vicina di Agios Efstratios (il viaggio dura circa 2 ore e mezzo).

    L’Aeroporto Nazionale “Ifestos” di Lemno, si trova a 22 km da Myrina, e riceve voli regolari da Atene e Salonicco. La durata del volo è di circa 1 ora. Non ci sono voli dall’estero.
    Per maggiori informazioni:
    Aeroporto Nazionale Ifestos:
    Tel.. + 30 22540 – 29400
    E-mail: kalmtl@otenet.gr
    Il servizio taxi e autobus collegano l’aeroporto alla capitale.
    Anche i traghetti collegano l’isola ad Atene. Il viaggio è di circa 10 ore. Lemno è anche collegata, tramite traghetto, a Salonicco (circa 9 ore) e Kavala (circa 4 ore) e ad alcune Isole dell’Egeo, come Lesbo (circa 6 ore) e Agios Efstratios (circa 1 ora e mezzo).


  • Sull’isola ci sono splendidi luoghi da visitare

    Moudros
    Si trova a 27 km ad est di Myrina. È la seconda città più grande di Lemno e ha un bellissimo porto. Durante la Prima Guerra Mondiale fu la base operativa della Flotta Greca.

    Antica Poliochni
    L’antico insediamento risale all’inizio del terzo millennio a. C. e si pensa sia l’insediamento più antico d’Europa. Si trova a 30 km ad est di Myrina.

    Antica Ifestia
    Fu, nell’antichità, la seconda città più importante dell’isola. Il suo nome deriva da Efesto, dio del fuoco, considerato dagli antichi protettore dell’isola.

    Tempio di Kavirio
    Risale al VII secolo a. C. Si pensa che al suo interno venivano celebrate cerimonie segrete.

    Chiesa dell’Annunciazione
    Questa grande chiesa si trova a Moudros, la vecchia capitale dell’isola di Lemno. La chiesa viene celebrata il 25 Marzo e l’evento attrae centinaia di pellegrini.

    Grotta di Philoctetes
    Si trova vicino alla zona archeologica di Kaviria. Secondo un’antica leggenda i greci abbandonarono lì, durante la Guerra di Troia, un uomo ferito, Philoctetes.

    Lago Aliki
    Si trova sul lato settentrionale dell’isola, vicino a Kondopouli. Di straordinaria bellezza, è popolato da specie in pericolo d’estinzione.

    Capo Faraklo
    Di straordinaria bellezza, è formato da rocce rosse e sabbia. Si trova a nord di Atsiki.

    Isola di San Efstratios
    È un’isola molto piccola distante un’ora e mezza da Lemno. Durante il periodo che va dal 1928 al 1963 fu un luogo di esilio per i comunisti. Un forte terremoto del 1968 distrusse la tradizionale architettura dell’isola.

    La Capitale dell’Isola di Lemno
    Myrina
    Si trova nella parte occidentale dell’isola. Oltre ad esserne la capitale è anche la città più grande dell’isola nonché il suo porto principale. Ha circa 4500 abitanti, case costruite secondo lo stile neoclassico, edifici ottomani, fontane, case tradizionali, strade strette, costruzioni moderne. Si estende intorno ad una baia, ed è caratterizzata dalla fortezza veneziana situata sulla collina prospiciente la città, circondata da enormi formazioni di rocce vulcaniche. La città è inoltre ricca di negozi, bar, taverne ed offre tutto in termini di strutture e servizi turistici.

    Da vedere
    Castello Bizantino
    Fu costruito dall’Imperatore Andronicus Komninos e può essere raggiunto solo a piedi. Alcuni cervi vivono lì vicino e la gente locale ha cura di loro.

    Chiesa di San Nicola
    Si trova su una collina prospiciente l’intera città ed il porto. È molto grande ed ha una particolare architettura.

    Musei
    Museo Archeologico
    Ha sede in un bellissimo edificio di stile neoclassico, nella città di Myrina. Durante l’occupazione turca l’edificio è stato usato come quartiere turco. Oggi i turisti possono vedere varie collezioni, come ritrovamenti rinvenuti dagli scavi effettuati nell’antica Ifestia, Kavirio ed altre zone, risalenti al periodo Preistorico ed Ellenistico.
    Il museo è aperto dalle 08:30 alle 15:00.
    Prezzo biglietto: €2 (intero) €1 (ridotto).
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22540 22900
    E-mail: protocol@kepka.culture.gr

    Museo Ecclesiastico
    Ha sede in un edificio vicino la Cattedrale, a Myrina. Espone eccezionali pezzi d’arte di periodo bizantino e post-bizantino.
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22540 22474

    Museo del Folklore
    Si trova nella località di Portianou e ha sede in un edificio a tre piani dal tradizionale stile architettonico. Ospita un’ eccezionale collezione del folklore dell’isola e consiste di varie sale espositive ognuna delle quale ha un tema differente, a seconda della collezione che espone.
    Il museo è aperto dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18.00 alle 21:00.
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22540 51785

    Museo di Poliochni
    Si trova vicino alla località di Kaminia ed espone resti di un insediamento preistorico. È particolarmente interessante per tutti coloro che sono appassionati di archeologia.

    Museo  Marittimo
    Si trova vicino Nea Koutali ed è dedicato alla tradizione marittima dell’isola.
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22540 92.383

  • Spiagge
    Sono tra le spiagge più belle delle Isole Egee Nord Orientali. Hanno tutte un’ eccezionale acqua cristallina ed il loro colore varia dal blu profondo all’azzurro.

    Spiaggia di Plati
    Si trova a 2 km a sud di Myrina. È la spiaggia meglio organizzata di Lemno, con taverne, caffetterie e molti centri acquatici.

    Spiaggia di Thanos
    Si trova a 4 km a sud di Myrina. È una spiaggia molto estesa con sabbia soffice e acqua cristallina. Parte della spiaggia è dotata di ombrelloni e lettini per il sole.

    Spiaggia di San Giovanni
    Si trova a 6 km a nord di Myrina. È una spiaggia piccola e, per la sua vicinanza alla capitale, diventa molto affollata d’estate.

    Spiaggia di Keros
    Si trova a 32 km a nord est di Myrina. È una spiaggia larga, dalla sabbia soffice, i cui forti venti la rendono ideale per il windsurf e altri sport d’acqua.

    Spiaggia di Zematas
    Si trova a 40 km a nord est di Myrina. È una spiaggia ben organizzata, con ombrelloni, sdraio, taverne. La presenza di vento costante la rende ideale per il surf ed altri sport d’acqua.

    Divertimento
    Numerosi bar e locali aperti fino a tardi sono concentrati essenzialmente nella zona di Myrina e di Avlonas. Lemno ha una intenso divertimento nonostante sia un’isola di piccole dimensioni e nonostante sia stata aperta al turismo solo in tempi recenti.