Lesbo

Pin It

L’Isola di Lesbo si trova tra l’isola di Lemno e Chios, a breve distanza dalle coste dell’Asia Minore. È tra le più grandi delle isole dell’Egeo Nord Orientale: è infatti la terza isola, per dimensioni, dopo quelle di Creta ed Eubea. L’isola, molto bella, ha spiagge meravigliose, terme, villaggi caratteristici in cui è possibile ammirare affascinanti esempi di architettura tradizionale, veneziana e bizantina, abitanti cordiali ed ospitali. Il suo paesaggio è dominato da alberi di ulivo. Lesbo è famosa per il suo eccellente ouzo, un liquore ad alta gradazione alcolica. È anche il luogo di nascita della poetessa Saffo.

Nonostante il gran turismo gli abitanti dell’isola hanno mantenuto le loro tradizioni ed i loro costumi.
Secondo la mitologia greca, l’isola prende il suo nome dal cognato di Makaras, figlio di Elio, dio del sole. Le città dell’isola portano il nome dei figli di Makaras. Secondo la leggenda infatti, Makaras aveva 5 figlie: Mytilini, Mythimna, Issa, Antissa, Arisvi, e 4 figli: Eressos, Kydrolaos, Neadros, Lefkipos. L’isola è anche menzionata da Omero nella sua Iliade. Un altro mito collega l’isola al famoso Orfeo, la cui musica riusciva a commuovere e scuotere ogni animo. Il giovane musicista venne ucciso da alcune divinità malvagie, infuriate per il fatto che Orfeo riusciva a scuotere anche i loro animi. Smembrarono il suo corpo e ne gettarono i pezzi nel Fiume Evros. La testa e la lira di Orfeo vennero portate dalle onde sull’isola di Lesbo. Come segno di devozione gli abitanti dell’isola posero la testa nel Tempio di Apollo.

Lesbo ha conosciuto nel passato una straordinaria produzione artistica. Il famoso cantante, chitarrista e poeta Arion (625 – 585 a.C.), che riformò il ditirambo e contribuì allo sviluppo della tragedia, era di Mythimna. Il grande musicista e creatore di poesia corale, Terpandros, nacque ad Antissa nel 710 a.C. Egli, ricercando una musica più complessa, perfezionò la chitarra a quattro corde del tempo in una chitarra a sette corde. Saffo ed Alkaios, i due rappresentanti più importanti della poesia melodica eolica vissuti nel VI secolo a.C, sono di Lesbo. Il noto pittore Theofilos visse a Mytilini.

Scavi archeologici hanno dimostrato che l’isola fu abitata sin dai tempi neolitici e durante l’Età del Bronzo. Durante il VII secolo a.C. l’isola divenne un centro artistico e filosofico e sviluppò un grande potere marittimo. Nel VI secolo a.C. venne conquistata dai Persiani ed in seguito catturata dagli Ateniesi e poi dai Romani. Dopo la caduta dell’Impero Romano venne occupata dai Saraceni e nel 1261 divenne parte dell’impero bizantino fino al 1460 quando venne presa dagli ottomani. L’impronta turca rimane evidente tutt’ora sull’isola, come testimoniano la presenza delle tante moschee. Nel 1824 gli isolani si ribellarono ai loro oppressori ma la rivoluzione venne stroncata nel sangue. L’8 novembre 1912 l’isola di Lesbo venne liberata dall’ammiraglio Koundouriotis e dalla sua flotta. Il Trattato di Losanna, firmato nel 1923, portò all’unione dell’isola con il resto della Grecia.

  • I mezzi di trasporto pubblico collegano Mytilene, capitale dell’isola, con Ipio, Sikounda, Agiassos, Vassilika, Lisvori, Polichnitos, Vrissa, Vatera, Kato Tritos, Paleokipos, Plakados, Papades, Skopelos, Trigonas, Plagia, Plomari, Kaloni, Filia, Skalohori, Vatoussa, Andissa, Eressos, Sigri, Petra, Mithymna, Agia Paraskevi, Parakila, Agra, Messotopos, Mistegna, Nees Kidonies, Mandamados, Klio, Pelopi, Ipsilometopo, Sikaminea, Lepetimnos, Argenos, Stipsi.

    Il servizio taxi può essere trovato sia nella capitale sia in tutte le principali località e villaggi turistici.

    L’isola di Lesbo è raggiungibile in aereo e col traghetto.

    L’Aeroporto “Odysseas Elytis” di Lesbo si trova ad 8 km a sud di Mytilene. 5 voli giornalieri collegano l’isola ad Atene ed un volo giornaliero a Salonicco. Ci sono anche due voli settimanali per le Isole di Chios e Lemno.
    Per ulteriori informazioni:
    Aeroporto Odysseas Elytis:
    Tel.: +30 22510 – 38700 / 38722 / 38705
    E-mail: kamtetl@hcaa.gr
    Olympic Airways Office: +30 22510 28659 / 28660
    Ci sono autobus e taxi da e per l’aeroporto.
    Per ulteriori informazioni:
    Autobus: tel.: + 30 22510-46436
    Radio Taxi: tel.: +30 22510 – 25900 / 23500

    Il traghetto collega invece l’isola al Pireo (il viaggio è di 12 ore), a Rafina (il secondo porto principale di Atene) e a Chios (il viaggio è di 3 ore); mentre tre volte a settimana i traghetti effettuano tratte per Kavala (11 ore) e Lemno (6 ore) e due volte a settimana per Salonicco (13 ore). Ci sono anche traghetti regolari verso tutte le isole del Dodecaneso. Ci sono anche 5 traghetti settimanali che collegano Lesbo alla città di Ayvalik, in Turchia.

  • Sull’isola ci sono splendidi posti da visitare

    Plomari
    Si trova a 40 km a sud ovest di Mytilene. È il centro economico e turistico della zona meridionale di Lesbo. È costruito intorno ad una baia ed offre una vista spettacolare dell’Egeo.

    Agiassos
    Si trova a 24 km ad ovest di Mytilene ed è una delle località più caratteristiche di Lesbo. È famosa per la sua ceramica e per le sue sculture di legno che possono essere acquistate nei negozietti di arte popolare.

    Molivos
    Si trova a 60 km a nord ovest di Mytilene. Il nome ufficiale del villaggio è Mithymna, ma i locali lo chiamano Molivos. Questo villaggio tradizionale è dominato da un castello. La sua lunga spiaggia rende Molivos un luogo davvero molto popolare.

    Kaloni
    Si trova a 38 km a nord ovest di Mytilene. È una città moderna con un’architettura neoclassica e una deliziosa pianificazione urbana. La città si trova vicino a Skala Kalonis, un luogo turistico con un porto molto pittoresco.

    Foresta Pietrificata
    A 12 km da Sigri, è un luogo naturale insolito: una foresta pietrificata dall’intensa attività vulcanica dell’area. Nel 1985 è stata ufficialmente dichiarata monumento naturale.

    Monastero di Limonas
    Venne fondato nel 1523 ed usato come centro spirituale durante l’occupazione ottomana. L’ampia entrata del Monastero è stata trasformata in un museo molto interessante che ospita vari tesori e meraviglie. Il Monastero ospita anche una ricca biblioteca che ha più di 15 mila documenti e quasi 500 manoscritti che vanno dal IX al XIX secolo. Alle donne non è permesso di entrare nel monastero.

    Castello di Molyvos
    Si trova su una collina ricca di pini ed offre una fantastica vista su tutto il territorio. All’interno del castello si possono trovare molti simboli, blasoni ed altri elementi caratteristici.

    Monastero di Ipsilou
    È un Monastero di epoca bizantina fondato nel IX secolo a.C. in onore di San Giovanni il Teologo. Si trova sulla strada che porta da Andissa a Sigri, ad un altitudine di 511 m.

    Birdwatching
    È un’attività molto diffusa sull’isola. Sebbene ci siano moltissimi punti in cui è possibile osservare gli uccelli, la zona più famosa sono i laghi salati vicino Kalloni, nel centro dell’isola.

    Golfo di Gera
    È una zona ben distinta di Lesbo ed è considerata uno dei golfi più belli del Mar Mediterraneo.

    Sorgenti di acque termali
    Sparse sull’isola, sono i resti e la prova dell’antica attività vulcanica del luogo. Le acque di cloruro di sodio di varie temperature hanno reso Lesbo famosa sin dai tempi antichi e attraggono oggi un gran numero di turisti.

    La Capitale dell’Isola di Lesbo
    Mytilene
    Si trova nella parte sud orientale dell’isola. Oltre ad esserne la capitale ne è anche il porto principale nonché il centro artistico, commerciale ed industriale. Ha una popolazione di circa 25mila abitanti, ed è una bellissima città ricca di ville, case colorate, piazze, chiese suggestive, piacevoli caffetterie, ottime taverne e ristoranti. Mytilene è una città moderna che conserva ancora la sua architettura medievale, costruita ad anfiteatro, su sette colli, e divisa in varie arie, vecchi quartieri e sobborghi pittoreschi. La Città Vecchia di Mytilene diventa molto interessante per la sua vita notturna ed i molti musei.

    Da vedere
    Castello Medievale
    Fu originariamente costruito in epoca medievale ma ha subito parecchie modifiche durante la dominazione genovese e turca. È uno dei castelli più possenti del Mediterraneo Orientale.

    L’Antico Teatro
    Si trova in una piccola pineta sul punto più alto della città. È stato costruito in epoca ellenistica ed è stato uno dei più grandi teatri della Grecia antica. Nel 1958 gli archeologi hanno portato alla luce il luogo dell’orchestra, parte del palco e le gradinate.

    Acquedotto Romano
    Risale al III secolo d. C. ed è una delle opere più grandi di architettura tardo romana.

    Monastero di San Raphael
    Si trova vicino al villaggio di Thermi, a circa 15 km da Mytilene. Il Monastero è stato costruito sul luogo di due precedenti monasteri ed è un posto molto sacro per i pellegrini: si dice sia luogo di miracoli. Al suo interno è conservato il teschio di San Raphael, protettore dell’isola.

    Chiesa di San Athanasios
    La bellissima chiesa del XVII secolo si trova nel centro di Mytilene ed ha un campanile con elementi gotici ed una notevole architettura. È la Cattedrale di Mytilene.

    Chiesa di San Therapon
    Si trova nel centro di Mytilene ed è dedicata a San Giovanni il guaritore. La chiesa, al cui interno è possibile ammirare splendide icone, è una basilica a tre navate con una notevole architettura di elementi neoclassici e rinascimentali costruita nel XIX secolo.

    Musei
    Museo dell’ Ouzo
    Si trova a Plomari e al momento funziona come distilleria. Il museo presenta il processo di produzione dell’ouzo, il liquore tradizionale di Lesbo. Qui è possibile anche degustare e acquistare l’ouzo.
    Il museo è aperto da aprile a metà ottobre dalle 09:00 alle 16:00 e dalla fine di ottobre a marzo dalle 10:00 alle 14:00.
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22520 32741 / 33300
    E-mail: info@barbayanni-ouzo.com

    Museo Archeologico
    Si trova a Mytilene e ha sede in due edifici, espone ritrovamenti di scavi archeologici provenienti da tutta l’isola, come piccole statue, oggetti preistorici, parti di antichi templi, monete, gioielli e molto altro.
    Il museo è aperto tutti i giorni tranne il lunedì dalle 08:30 alle 15:00.
    Prezzo biglietto: €3 (intero) €2 (ridotto)
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22510 28032
    E-mail: protocol@kepka.culture.gr

    Museo Bizantino
    È stato fondato nel 1978. Espone rare icone bizantine e paramenti sacri di preti, pezzi provenienti da varie chiese, manoscritti, libri ecclesiastici e altri oggetti.
    Il museo è aperto tutti i giorni tranne la domenica dalle 09:00 alle 13:00.
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22510 28916

    Museo del Folklore
    Ha sede nell’edificio del vecchio porto di Mytilene, ed espone vari oggetti inerenti la storia e la cultura di Lesbo, come oggetti quotidiani, costumi tradizionali, vasi d’argilla, rare edizioni di libri e manoscritti.

    Museo – Biblioteca Teriade
    Fondata nel 1972, ha sede in un grande edificio a due piani, nella città di Varia. Oltre ai libri della biblioteca si trovano anche libri illustrati da Chagall, Matisse e Picasso, libri con temi classici greci ed un libro di Esiodo. Sono esposti anche lavori di Theophilos, Chagall, Giacometti, Le Corbusier, Miro, Picasso ed altri famosi pittori greci ed internazionali.
    Il museo è aperto dalle 09:00 alle 17:00.
    Prezzo biglietto: €2 (intero) €1 (ridotto)
    Per ulteriori informazioni:
    Tel.: +30 22510 23372

  • Spiagge
    L’isola è ricca di baie ed insenature che formano luoghi tranquilli e pittoreschi, con acque pulite e cristalline. Accanto a spiagge fornite di ogni servizio turistico ci sono spiagge completamente deserte.

    Spiaggia di Vatera
    Si trova a 50 km a sud ovest di Mytilene ed è una spiaggia molto ampia. Lì vicino c’è il porto di Agios Fokas pieno di barche da pesca e yachts.

    Spiaggia di Petra
    Si trova a 57 km a nord ovest di Mytilene, ed è una spiaggia grande e ben organizzata con ombrelloni, lettini per il sole, docce, cabine e vari ristoranti e taverne.

    Spiaggia di Skala Eressou
    Si trova ad 85 km ad ovest di Mytilene ed è una spiaggia molto lunga con lettini per il sole, ombrelloni e bar.

    Spiaggia di Skala Kalonis
    Si trova a 42 km a nord ovest di Mytilene. È una zona molto popolare con ombrelloni, lettini per il sole, caffetterie e ristoranti. La sabbia è soffice e l’acqua poco profonda.

    Spiaggia di San Isidoros
    Si trova a 40 km a sud ovest di Mytilene ed è una lunga spiaggia ben organizzata e presenta vari centri dove è possibile praticare sport d’acqua.

    Divertimento
    Bar e locali riempiono le strade di Mytilene, di Plomari e delle affollate località turistiche dell’isola. Lesbo è un’isola ben sviluppata in termini di servizi, strutture e divertimento, essendo anche la terza isola più grande della Grecia. Ha diversi cinema che si trovano a Mytilene, Agia Paraskevi, Petram Thermi, Skala Polichnitou e Papades. I numerosissimi bar suonano ogni tipo di musica, piano bar, e si trovano anche locali greci che hanno esclusivamente musica greca. Locali notturni possono essere trovati soprattutto a Mytilene e nelle località di Skala Kalonis, Molivos, Plomari, Sigri, Skala Eressou e Skala Polichnitou. Qui i locali sono aperti fino al mattino seguente, fornendo la possibilità di intense, divertenti ed indimenticabili notti.
    E poi ancora verso la fine di giugno, a Plomari, ci sono gare di cavalli di straordinaria bellezza e velocità i cui fantini indossano il costume tradizionale. Alla fine delle gare seguono danze e banchetti. Ci sono poi diversi eventi culturali come mostre d’arte e concerti organizzati durante le prime due settimane di agosto a Eressos. A luglio e ad agosto vengono organizzati, nello splendido castello di Mithymna (Molivos), diversi eventi culturali e durante tutta l’estate altri eventi hanno luogo nella capitale. Nei primi giorni di agosto, poi, si svolge a Mytilene il Festival dell’Ouzo, durante il quale è possibile degustare il tradizionale liquore di Lesbo insieme all’eccellente cucina e musica tradizionale. Sempre durante il periodo estivo, a Moria, vengono organizzate notti di perfomance teatrali e di danza.