Psara

Pin It

L’isola di Psara si trova a nord ovest di Chios, nel Mar Egeo, e fa parte di un insieme di sette isolette, di cui Psara costituisce l’isola più grande ed anche quella maggiormente abitata.

Le altre isole sono Kato Nisi, Aye Nikolaki, Daskalio, Prasonisi, Nisopoula e Antispara che è inabitata e dove si trovano molto conigli selvatici. Psara sembra un castello nel mezzo del mare aperto. L’isola ha un terreno roccioso coperto di colline e montagne la più alta delle quali è Prophitis Ilias, 640 metri di altezza. Non ci sono alberi sull’isola, solamente arbusti, principalmente di timo, responsabili dell’ottima qualità di miele qui prodotto.
Il paesaggio sereno dell’isola è l’ambiente ideale per il turista in cerca di pace e tranquillità.

La storia di Psara risale a tempi antichissimi. Omero cita l’isola nell’Odissea chiamandola “Psirii”, mentre scavi archeologici hanno portato alla luce l’esistenza di una civiltà micenea nella località di “Arhontiki”.
L’isola vanta un glorioso passato per aver avuto un ruolo importante nella Guerra Greca di Indipendenza del 1821. Psara era infatti la terza potenza navale in Grecia, dopo Hydra e Spetses ed anche terra d’origine di molti eroi di guerra come Kanaris, Nikodimos e Vratsanos.

L’isola di Psara subì comunque le angherie dei turchi che la distrussero completamente e trucidarono l’intera popolazione il 24 giugno 1824. Di oltre trenta mila abitanti solamente tremila si salvarono in piccole barche della flotta francese. I Turchi misero l’intera isola sotto fuoco e fecero di Psara una delle più grandi tragedie della recente storia greca. L’isola non si riprese mai da simile distruzione ed oggi è solo una piccola isola piuttosto isolata del Mar Egeo con meno di 500 abitanti permanenti. Il terreno roccioso dell’isola d’altronde non permette alcun tipo di coltivazione così l’unica fonte di cibo resta la pesca.

Ciò che Psara offre ai turisti è molta, moltissima tranquillità. È una meta meravigliosa per coloro che desiderano praticare escursioni a piedi ed in mountain bike. La vetta di Profitis Ilias dà infatti una vista mozzafiato dell’isola. Psara non ha molti servizi turistici tranne alcuni snack bar, caffetterie e stanze a noleggio. Le principali attrazioni turistiche sono la casa di Konstantinos Kanaris e alcune graziose chiese, come la chiesa di Santa Marcella e il Monastero dell’Assunzione della Vergine.

  • L’isola di Psara può essere raggiunta col traghetto da Chios Città e da Limnia. L’isola è anche collegata al porto del Pireo tutto l’anno con corse giornaliere. Da Psara si può inoltre visitare le vicine Cicladi come Syros, Tinos, Mykonos, Andros ecc. Inoltre ci sono traghetti da Psara per Rodi. Il viaggio per raggiungere Psara col servizio di traghetto tradizionale va dalle 7 alle 9 ore e mezzo mentre diventa più breve, 5 ore e mezzo – 6, se si prende un traghetto ad alta velocità. Durante il periodo estivo ci sono molte più corse.

  • Sull’isola ci sono luoghi molto suggestivi da visitare.
    Monastero della Vergine Maria
    Costruito nel XVI secolo, tra la montagna del profeta Elia ed il litorale, ha avuto un ruolo molto importante nella rivoluzione del 1822. Venne distrutto dai Turchi ed in seguito ristrutturato dal monaco Athanasios nel 1880. L’ultimo monaco che visse lì morì nel 1983.
    Il primo agosto di ogni anno i residenti di Psara portano l’icona di Kimisis di Theotokos verso la città per poi riportarla al Monastero dopo i vespri di Cristo. Oggi il monastero è sorvegliato da alcune suore. Al suo interno si trova una biblioteca con alcuni libri portati sull’isola da alcuni monaci dalla montagna santa e dall’isola di Skiathos tra il 1770 ed il 1840.

    Palaiokastro (Vecchio Castello)
    Venne costruito nel XV secolo dai rifugiati che vennero sull’isola da diversi luoghi alla ricerca della libertà. Essi costruirono all’inizio il castello ed in seguito il resto della città.
    Recentemente sono stati ritrovati nella stessa area alcuni resti di un insediamento preistorico.

    Casa di Kanaris
    Kanaris è stato un eroe della Guerra Greca d’Indipendenza ed anche primo ministro della Grecia.

    Collina di Mavri Rahi
    Qui si trova il Monumento del Massacro.

    Mavri Rahi
    Qui si trovano le mura e le feritoie della rivoluzione del 1821, così come case elleniche del III e del I secolo a.C. Nella parte sud occidentale dell’isola gli archeologi hanno trovato tombe micenee di cui 65 risalenti alla prima metà del XIV secolo d. C.

    Antipsara
    La vicina isola di Psara con le sue splendide spiagge di sabbia.

    La Capitale dell’Isola di Psara
    Psara Città
    È un piccolo insediamento con vecchie case signorili e chiese. Situata sulla parte sud occidentale dell’isola, la cittadella è costruita sui resti di una vecchia città vicino la collina di Mavri Rachi ed è l’unico insediamento costruito ad anfiteatro intorno allo storico porto dell’isola. La maggior parte delle case hanno due piani con tetti tegolati e pareti assolutamente bianche.

    Da vedere
    Chiesa di San Nicola
    È uno dei luoghi più significativi dell’isola. La piccola chiesa è infatti un monumento storico dell’isola da quando il popolo di Psara dichiarò l’inizio della Lotta Greca d’Indipendenza del 1821.

    Musei
    Museo Archeologico
    Situato nella capitale, espone reperti di scavi archeologici. Tra questi vi sono vasi e anfore e si pensa appartengano all’antica città su cui la capitale è stata costruita.

  • Spiagge
    L’isola di Psara ha spiagge meravigliose e tante piccole insenature che diventano rifugio naturale da ogni tipo di vento per pescatori e bagnanti.

    Spiaggia Lakka
    Si trova nella parte occidentale dell’isola ed è una delle spiagge più grandi. Ha sabbia fine e acque limpide e blu. È facilmente accessibile.

    Spiaggia Kato Gialos
    Si trova nella parte sud dell’isola, tra Mavri Rachi e San Nicola ed è una spiaggia rocciosa. Ha acque blu e una bellissima vista della piccola isola Antipsara.

    Spiaggia Lazaretta
    È da molti considerata la migliore spiaggia dell’isola, avendo una spiaggia di sabbia e acque poco profonde. La spiaggia si trova sul lato meridionale dell’isola, a circa 1 km dal villaggio ed è raggiungibile a piedi o con la macchina. In prossimità della spiaggia è disponibile un campeggio libero.

    Spiaggia Archontiki
    Si trova a poca distanza dalla spiaggia di Lakka ed è separata da quest’ultima da una piccola penisola. La sua spiaggia unisce sabbia e sassolini.

    Divertimento
    Sull’isola di Psara non ci sono pub né discoteche. Ci sono invece diverse taverne in cui è possibile degustare pesce e vino di ottima qualità. La circolazione delle auto è per lo più molto limitata e il modo ideale per raggiungere le spiagge è il trekking, oppure prendere il caicco dal porto di Psara.
    L’isola affascina per la sua quiete e tranquillità e per il mare e le spiagge stupende. È possibile soggiornare nei due unici hotel ed in diverse case tradizionali.
    Il 20 giugno viene celebrato l’anniversario del massacro del 1824.