Cefalonia

Pin It

L’Isola di Cefalonia è una delle destinazioni più popolari delle Isole Ionie ed è l’isola più grande dell’Eptaneso. Si trova tra l’Isola di Lefkada e Zante. L’isola, dal tipico clima mediterraneo, ha molte e splendide spiagge dalla sabbia fine e acque turchesi, una splendida bellezza naturale, una struttura geologica diversificata con numerose piccole baie ed una ricca vegetazione. Altre sue splendide bellezze sono i paesi pittoreschi, il Parco Nazionale sulla montagna più alta (Monte Ainos) dove cresce una rara specie di foresta di abeti, e paesaggi fantastici.
Le magnifiche viste, le fantastiche spiagge, il ricco patrimonio culturale, i grandi monumenti, le montagne, i castelli, i remoti monasteri, le persone cordiali, allegri e ospitali, sono il tesoro che rendono Cefalonia una delle destinazioni più attraenti.

I numerosi villaggi della verde isola sono tutti molto pittoreschi e attraenti. Molti di loro si trovano nella vasta area montuosa mentre altri possono essere trovati sulla sua impressionante linea costiera. Val ben la pena vedere il fantastico paese di Fiscardo che ha ancora tutta la sua tradizione e gli edifici veneziani, sopravvissuti al forte terremoto del 1953. Vicino alla città di Argostoli, capitale dell’isola, ci sono i resti del castello veneziano di San Giorgio  A Mazakarata e Diakata si trovano numerose tombe di epoca micenea.

Probabilmente il nome Cefalonia deriva da un eroe dell’Attica il cui nome era Kefalos, il quale combattè sull’isola nel V secolo a.C.
Presenze umane sull’isola risalgono al periodo Paleolitico. L’isola era un importante centro miceneo ed era probabilmente l’isola conosciuta da Omero come Same. Cefalonia venne conquistata dai Normanni, dai Franchi, dai Veneziani e dai Turchi. Si unì al resto della Grecia insieme alle altre Isole Ionie il 21 Maggio del 1864. La resistenza degli abitanti contro gli italiani e i tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale fu notevole.

L’isola si raggiunge in aereo o col traghetto:


Ci sono molti voli che collegano Cefalonia ad Atene. Il volo dura circa 45 minuti. L’Aeroporto Internazionale di Cefalonia si trova nell’aera di Minies, a circa 9 km da Argostoli, e riceve anche voli da alcune città Europee, specialmente durante il periodo estivo. Raggiungere la capitale dall’aeroporto richiede solo pochi minuti di macchina. Non ci sono autobus pubblici da e per l’aeroporto ma è possibile noleggiare auto o utilizzare il servizio taxi. Molti hotel hanno minibus privati.

Per maggiori informazioni:
Aeroporto di Cefalonia:
Tel.: + 30 26710 – 29900
E-mail: kakftl@hcaa.gr

 


La maggior parte delle persone arrivano a Cefalonia col traghetto. Ci sono traghetti che partono da Patras, nel centro della Grecia, per Sami, a 22km ad est di Argostoli, ed il viaggio è di circa 2 ore e 30 minuti; altri che partono da Killini, sulla costa occidentale del Peloponneso, per Argostoli (4ore), Poros (1ora e 30 minuti) e Lixuri (2ore e 30 minuti).
Non ci sono traghetti diretti per Cefalonia dal Pireo. Se si è ad Atene e si vuol andare a Cefalonia col traghetto, è possibile arrivare a Patras con l’autobus (circa 3 ore), nel centro della Grecia, e quindi prendere la nave per Cefalonia (circa 3 ore), oppure andare con l’autobus a Killini (circa 4 ore), sulla costa orientale del Peloponneso e quindi prendere il traghetto per Cefalonia (circa 1,5ore per Poros, 4ore per Argostoli e 2,5 ore per Lixuri). Inoltre Cefalonia è raggiungibile col traghetto dall’Italia da Venezia, Bari, Ancona, Brindisi. Ci sono anche traghetti per Cefalonia da altre isole greche, come Itaca e Corfu. Essendo una delle principali mete delle Isole Ionie, l’isola è collegata a vari porti.
Inoltre ci sono traghetti che collegano Cefalonia all’Isola di Lefkada.

Per maggiori informazioni:
NAUTILUS TRAVEL, Fiscardo Kefalonia
Mr Gerasimos Kavadias
tel. (+30) 26740 41440/ fax. (+30) 26740 41470

Ci sono anche traghetti per Zante. Traghetti da Cefalonia partono da Pessada, sul lato meridionale di Cefalonia, e traghetti da Zante partono da Agios Nikolaos Schinari, sul lato settentrionale dell’isola. Il viaggio dura circa 1 ora e 20 minuti.

Per maggiori informazioni:
Ionion P. Naftiliaki Company
Mr Mihalis Hiatos
Tel.: +30 26710 91280 / +30 6944 880 333

 

La rete stradale di Cefalonia è di buona qualità e copre l’intera isola. Le linee degli autobus coprono numerose destinazioni. La stazione centrale degli autobus si trova nella città di Argostoli, capitale dell’isola, vicino al ponte di Trapano.
Anche la sede centrale dei taxi si trova nella capitale, vicino alla piazza centrale chiamata Plateia Valianou. È disponibile un Radio Taxi al seguente numero di telefono: +30 26710 – 22700.

Alcuni numeri utili:
Argostoli taxi:     +30 26710 22261 / 22738
Lixouri taxi:         +30 26710 23801
Stazione di Poros:    +30 26710 22533
Stazione di Skala:    +30 26710 22370, 23136
Fiscardo Taxi:     +30 26710 51496
Argostoli Olympic Airways:     +30 26710 6110

Sull’isola ci sono tantissimi posti da visitare:

Fiskardo
Si trova a 50 km dalla capitale dell’isola ed è il suo porto più settentrionale. Molte piccole barche da pesca vi ormeggiano e da lì è possibile vedere la vicina costa dell’isola di Itaca. Questo bellissimo e caratteristico villaggio di pescatori è piuttosto famoso perché è uno dei pochi villaggi che non sono stati distrutti dal disastroso terremoto del 1953.
Per la sua bellezza, Fiscardo è diventata una meta molto nota e attrae ogni anno centinaia di turisti. Vicino al villaggio si trovano molte stupende spiagge di sassolini, insenature dall’acqua calma e cristallina e resti di un insediamento Paleolitico e di una chiesa Bizantina.

Assos
Dominato dalle rovine di un castello veneziano del XVI secolo, il villaggio di Assos, piccolo e affascinante, sorge su una piccola penisola che porta lo stesso nome e dista 36 km dalla capitale dell’isola. Ha circa cento abitanti ed è uno dei luoghi più pittoreschi e belli dell’isola. La sua atmosfera tradizionale e affascinante è data dall’ospitalità dei suoi abitanti, dall’architettura tradizionale, dagli stretti vialetti, dalle eccellenti piccole taverne da dove è possibile ammirare la spiaggia.

Lixouri
È il secondo villaggio più grande dell’isola, con una popolazione di circa 3000 abitanti. Sorge sul luogo dov’era l’antica città di Pali, anticamente una delle quattro principali città di Cefalonia. Sfortunatamente la maggior parte dei bellissimi edifici veneziani della città sono stati distrutti dal terremoto del 1953, insieme alla maggior parte delle città e dei villaggi dell’isola e di altre isole Ionie. Gli abitanti di Lixouri sono conosciuti per la loro abilità nelle arti musicali e la città ha una delle orchestre più antiche e più importanti della Grecia. Nella zona di Lixouri si trovano le spiagge più belle dell’isola come Lepada, Xi e Mega Lakos, così come bellissime chiese.

Skala
Si trova sulla costa, a 37 km dalla capitale dell’isola e a 12 km da Poros. Il villaggio è stato costruito dopo il terremoto del 1953 quando il vecchio villaggio, che si trovava appena dietro il nuovo villaggio e le cui rovine possono essere viste tutt’ora, fu completamente distrutto. Ha una spiaggia molto ampia circondata da alberi di pino e acque cristalline. Vicino al villaggio ci sono interessanti resti di una villa romana di cui è tutt’ora possibile ammirare un magnifico mosaico.

Kourkoumelata
È uno dei villaggi più carini dell’isola e si trova a 10 km dalla capitale. Il paese fu totalmente distrutto dal terremoto del 1953 e fu completamente ricostruito con il supporto finanziario dell’armatore Giorgos Vergotis che riorganizzò e ricostruì il paese secondo lo stile dell’architettura neoclassica di quei tempi.

Grotta di Melissani
Si trova a soli 3 km da Sami, vicino al villaggio di Karavomilos. La grotta si raggiunge attraverso un percorso sotterraneo ed è possibile esplorarla in barca. Scavi archeologici hanno trovato opere del IV e III secolo a.C.

Grotta di Drogarati
A circa 5 km a sud di Sami, è una grande grotta ricca di stalagmiti di rara bellezza, e si pensa sia antica di 150milioni di anni. È anche conosciuta come la Grotta dei Concerti, dovuta alla sua grande camera, situata sottoterra, dall’ottima acustica e che può ospitare 500 persone.

Castello di San Giorgio
Si trova su una collina , a circa 5 km da Argostoli. Venne originariamente costruito dai bizantini ma furono i veneziani a dargli la sua forma finale nel 1504. Il castello è piuttosto rovinato a causa di invasioni e del forte terremoto che colpì Cefalonia nel 1953.

Monastero di Kipoureon
Il Monastero di Kipoureon, costruito nel XVII secolo dall’arcivescovo di Paxi Chrysanthos Petropoulos, si trova nel penisola di Paliki, a 15 km da Lixouri. La zona è fantastica, essendo stato costruito sulla sommità di una roccia a 90 metri dal mare ed offre una splendida vista del mare e del tramonto. Il suo nome significa letteralmente “monastero dei giardini”, per i molti giardini che i monaci coltivavano. All’interno ci sono molte rare icone di epoca post-bizantina.

Il Monastero e la Chiesa di San Gerassimos
È la chiesa più venerata di tutta l’isola. Si trova vicino ai villaggi di Fragata e Valsamata. San Gerassimos, patrono dell’isola di Cefalonia, fondò il monastero nel XVI secolo, nel luogo dov’era un vecchio monastero dedicato alla Vergine Maria. Morì nel 1579 e venne canonizzato nel 1622. San Gerassimos era famoso per i suoi miracoli e aiutava chi soffriva di malattie mentali. Le sue reliquie sono conservate in questo monastero in uno scrigno d’argento. Sotto il monastero, davvero impressionante, c’è una grotta costruita dal santo, che egli usava come luogo dove vivere e pregare. Pellegrini da tutta la Grecia vengono in questa grotta per pregare ed onorare il santo.

Il Monastero di Panagia Atrou
È dedicato alla Vergine Maria e si trova ad un’ altitudine di 500 metri, su una verde collina, a pochi chilometri dal villaggio di Poros. Costruito inizialmente nel XIII secolo, è il monastero più antico di Cefalonia e si dice sia stato distrutto e poi ricostruito per ben 17 volte.

Il Monastero di Sissia
Situtato su una collina, la leggenda dice che il Monastero fu fondato nel XIII secolo da San Francesco d’Assisi.

La Chiesa della Vergine Maria Lagouvarda
Situata nel villaggio di Markopoulos, la chiesa della Vergine Maria Lagouvarda fu costruita nel luogo in cui sorgeva un monastero poi distrutto dai Turchi. Secondo la leggenda, nel 1705 il monastero venne attaccato dai pirati e le suore, spaventate, pregarono la Vergine affinchè venissero trasformate in serpenti in modo tale da poter scampare alla crudeltà dei pirati. Le loro preghiere vennero ascoltate, e, alla vista dei serpenti, i pirati scapparono via. Da allora, le suore-serpenti, ritornano ogni anno al monastero, portando buona fortuna e prosperità al villaggio. Questa leggenda spiega il fenomeno che si verifica ogni 15 di Agosto, nel giorno della festa della Vergine Maria: un gran numero di serpenti innocui arrivano al monastero solo in questo giorno per poi scomparire.

Montagna Ainos
È la montagna più alta di Cefalonia, dove si trovano paesi come Deilinata, Faraklata, Valsamata e Prokopata che sono famosi per la produzione di vini ben conosciuti come vini Robola.
Questi paesi sono anche collegati al festival religioso di San Gerasimos. Val ben la pena una escursione sulla montagna dove la vista in tutte le direzioni è a dir poco spettacolare.

La Capitale dell’Isola di Cefalonia

Argostoli
Capitale dal 1757, si trova nella parte meridionale dell’isola. È la città più grande ed anche il porto principale di Cefalonia, con una popolazione di 14.000 abitanti. La spiaggia porta lo stesso nome ed è circondata da montagne e verdi foreste. Nella città, prima del violento terremoto del 1953, c’erano molti edifici veneziani. In seguito al disastroso terremoto la città è stata ricostruita con l’aiuto del governo greco ma, a differenza della capitale dell’isola di Zante, non è stata posta nessuna attenzione per preservare l’architettura tradizionale del posto così come i colori locali.
All’entrata della capitale si trova un ponte di pietra lungo 650 metri, chiamato Ponte Drapano, che ha, al suo centro, una piccola piramide chiamata “Colonna”, dedicata a Charles de Bosset, l’ingegnere che ha costruito il ponte. Ha un lungomare molto suggestivo, circondato da palme e pavimentato da sassolini colorati del mare. La strada finisce in un piccolo molo per traghetti dove le barche partono per la città di Lixouri ogni mezz’ora e dove sono ormeggiate piccole barche da pesca. La piazza centrale della città è chiamata Piazza Valianou ed è una grande piazza ricca di ristoranti, caffè e bar. Nelle sere d’estate, la piazza diventa molto affollata essendo il luogo dove la gente del posto si reca per la tradizionale passeggiata serale. La città ha anche una biblioteca che conserva oltre 50.000 libri e vecchi manoscritti, tra cui alcuni davvero molto rari. Vicino alla biblioteca c’ è il bellissimo teatro di Kefalos, considerato uno dei teatri migliori di tutta la Grecia. Il faro di San Teodoro si trova a pochi chilometri da Argostoli ed è stato costruito dal Governatore Britannico Napier. È localmente conosciuto come “Fanari” (faro) e consiste di un piccolo edificio dalle bianche colonne doriche. Questo bellissimo faro è uno dei simboli dell’isola di Cefalonia.

Faro di San Teodoro
Si trova a circa 3 km a nord di Argostoli. Il Faro è stato costruito nel 1828 dagli inglesi che in quel periodo dominavano l’isola.

Il Ponte De Bosset
Il ponte di pietra è stato costruito nel 1813 dall’ingegnere svizzero Charles Philippe de Bosset, e fu voluto dagli inglesi che in quel periodo governavano nell’isola. Il ponte è tutt’oggi in funzione e collega la capitale, Argostoli, all’altra parte dell’isola.

La Grotta di San Gerassimos
Situata nella zona di Lassi, in Argostoli, questa grotta naturale era la grotta dove San Gerassimos, patrono dell’isola, era solito vivere fino a quando egli andò nella valle Omala dove edificò il Monastero conosciuto come Monastero di San Gerassimos. Una piccola chiesa è stata costruita all’interno della grotta in onore del santo. Questa piccola chiesa richiama ogni anno centinaia di pellegrini. Da questo luogo la vista sul mare è spettacolare.

Il Giardino Napier
Dal nome del Governatore Britannico Napier che a metà del XIX secolo realizzò molte infrastrutture sull’isola. Nonostante il suo spazio limitato il giardino ha una grande varietà di alberi.

Lithostroto
È la strada principale della città, con negozi e moltissimi punti d’incontro per i giovani.

Piazza Kampanas
Si trova al centro di via Lithostroto, con la torre che porta lo stesso nome (restaurata recentemente secondo il progetto della torre originale che crollò durante il terremoto del 1953).

Musei

Museo Archeologico
È il museo più completo di Cefalonia e ospita vari ritrovamenti risalenti al periodo preistorico, ellenico e romano.
Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 08:30 alle 15:00.
Prezzo biglietto: €3 (intero) € 2 (ridotto).

Per maggiori informazioni:
Tel.: +30 26710 28300
E-mail: leepka@culture.gr

Museo di Storia Naturale
Fondato dalla Società per la Protezione dell’Ambiente dell’isola di Cefalonia e Itaca, il Museo di Storia Naturale si trova nel villaggio di Davgata. L’obiettivo è quello di presentare alla gente l’ambiente di Cefalonia e Itaca, e di proteggerlo. All’interno del museo è possibile trovare informazioni sulla fauna e la flora di entrambe le isole.

Museo di Arte Folkloristica
Questo interessante museo ha sede al piano terra della Biblioteca di Corgialenion, nella capitale dell’isola. È stato fondato per conservare la memoria delle condizioni politiche, economiche, sociali e storiche di Cefalonia prima del terremoto del 1953. Gli archivi del museo consistono di vari documenti, oggetti personali, ritratti, utensili, mappe, icone, fotografie, libri e molto altro, che vanno dal XV secolo in poi.
Il museo ospita anche una collezione di disegni di vestiti tra il XVI ed il XIX secolo. Ci sono anche informazioni e documenti che mostrano la vita di tutti i giorni e la cultura folkloristica di Cefalonia ed anche informazioni sugli avvenimenti storici più importanti che caratterizzarono il periodo veneziano, franco, turco, francese, inglese, così come il periodo dell’unione delle Isole Ionie con il resto della Grecia.
Il museo è aperto dalle 08:30 alle 15:00.
Prezzo biglietto: €3 (ridotto)¸ €1,5 (intero).

Per maggiori informazioni:
Tel.: +30 26710 28835
E-mail: corgmuse@hol.gr

Spiagge
Le splendide spiagge di Cefalonia sono famose in Grecia per la loro totale incontaminata bellezza naturale. Hanno tutte sabbia fine, dorata o bianca, e magnifiche acque smeraldo. Alcune spiagge sono molto ampie, ben organizzate, altre invece hanno caratteristiche baie e sono prive di ogni tipo di strutture.

Myrtos
È senza dubbio uno dei poli attrattivi più importanti di tutta Cefalonia. Si trova a 30 km a nord di Argostoli, in una bellissima area. La spiaggia di Myrtos viene costantemente inclusa in riviste di viaggi tra le spiagge più belle e caratteristiche del mondo. È stata premiata molte volte per la sua purezza e la sua naturale bellezza. La spiaggia ha forma semicircolare ed è circondata da scogli bianchi che, insieme all’area verdeggiante, al terreno scosceso, ai sassolini bianchi e alle acque cristalline, creano uno scenario spettacolare.
Le acque turchesi sono il simbolo di Myrtos, uno dei luoghi più fotografati della Grecia. La costa occidentale di Myrtos è l’ideale per godere di un tramonto spettacolare.

Lourdas
Si trova a 17 km a sudest di Argostoli ed è circondata da un paesaggio molto verde e da una fitta vegetazione, con bellissime cascate che scendono giù dalle montagne. La spiaggia è ricoperta di sabbia bianca. Nell’area circostante si trovano molte taverne e caffetterie che danno sul mare. La spiaggia è facilmente raggiungibile tramite autobus e con l’auto.

Xi
La spiaggia prende il suo nome dall’insenatura che sembra avere la forma della lettera dell’alfabeto greco ed è decisamente una delle spiagge meglio conosciute dell’isola di Cefalonia. È caratterizzata da colline di roccia bianca che circondano la spiaggia e dal color rosso della sabbia. Si trova a 40 km da Argostoli e a 10 km da Lixouri.

Antisamos
È senza dubbio una delle migliori spiagge di Cefalonia. Si trova a 27 km da Argostoli, vicino al villaggio di Sami. La spiaggia si caratterizza per le sue acque turchesi e i piccoli sassolini bianchi. È circondata da colline verdi ed una vasta vegetazione arriva fin sulla costa.

Sami
È la spiaggia più vicina alla capitale, a soli 1 km dalla città. È molto popolare e offre una spiaggia bellissima che è stata premiata con la bandiera blu. In zona ci sono numerosi alloggi, taverne, bar, ed una grande scelta di negozi.

Divertimento
La maggior parte del divertimento è concentrato nella capitale dell’isola e nei bar e negli infiniti locali notturni delle città principali come Fiscardo, Lixouri, Skala, Poros e Sami. Tutti questi luoghi hanno una vasta scelta di musica e drink e sono aperti fino a tarda mattinata del giorno dopo.

Hotel Consigliati