Eubea

Pin It

L’isola Eubea, o Isola Evia, si trova vicino alla Prefettura dell’Attica ed è la seconda isola più grande della Grecia e la terza più grande tra quelle che si trovano nel Mediterraneo Orientale. Due ponti la collegano alla terraferma, chiamati “Sterea Ellada”. Uno dei due ponti corre attraverso Calcide ed è anche accessibile da Thebes, l’altro invece si trova vicino Calcide ed è accessibile da Atene. Entrambi i ponti sono sospesi.

L’isola Eubea ha spiagge meravigliose, un clima molto piacevole, monumenti di grande pregio, moltissime fonti termali, ottimo cibo, e diventa una destinazione molto popolare e vicina per gli abitanti di Atene. L’isola ha circa 220mila abitanti. Le sue due principali città sono Calcide ed Eretria. In diverse parti dell’isola come a Istiaia, Kirinthos, Psachna, Amarynthos, Artaki, Karistos, sono stati rinvenuti vari ritrovamenti che mettono in luce come l’isola sia abitata sin dal periodo Paleolitico. Resti risalenti al primo periodo elladico sono stati trovati a Lefkanti, Vasiliko e anche a Manika, Calcide, mentre a Oreoi e Aliveri sono stati rinvenuti resti risalenti al periodo medio elladico. In molte aree di Calcide sono state trovate tombe e resti risalenti al periodo post elladico e miceneo.

L’antica città dell’isola istituì importanti colonie nel Mar Mediterraneo come ad esempio in Asia Minore e nel Sud dell’Italia, ed Eretria fu una delle città più potenti in Epoca Classica. Durante il periodo bizantino Eubea divenne molto fiorente e fece parte del Dipartimento della Grecia. Durante l’occupazione ottomana cadde sotto il controllo turco anche dopo l’arrivo di Kapodistrias, e si unì alla Grecia solo dopo il 1800. Durante la Seconda Guerra Mondiale l’isola Eubea venne bombardata dai tedeschi e la resistenza dei locali fu molto forte.

L’isola anticamente aveva altri nomi come Macris, Doliche, Ellopia, Abantis. Si pensa che l’isola un tempo fosse unita alla terraferma e che sia stata separata da un terremoto.

Quando l’isola venne occupata dai veneziani il suo nome divenne Negroponte, per il ponte che la collegava alla terraferma.

Un gran numero di scogli, come Petalioi, vicino Marmari, Lichadonisia a nord, le piccole isole rocciose in mare aperto di Skiros ed altre piccole isole che si trovano nel lato Egeo, appartengono a Eubea. L’ isola ha forma di cavalluccio marino.

Hotel Consigliati

ede