Salamina

Pin It

L’isola di Salamina è la più grande e la più popolata delle isole Argo- Saroniche ed è la più vicina alla costa dell’Attica. Salamina è famosa per essere stata il luogo della più grande battaglia navale della storia mondiale, la Battaglia di Salamina per l’appunto, che ha avuto luogo nello stretto tra l’isola e la terraferma nel 480 a. C. L’isola è conosciuta anche per essere il luogo di nascita di Aiace, l’eroe omerico che guidò Salamina durante la Guerra di Troia, e di Euripide, il famoso drammaturgo.

Secondo la mitologia fu Cicreo, primo re dell’isola che, in onore di sua madre Salamina, diede il nome all’isola. Anticamente Salamina era conosciuta anche col nome di “Pityoussa”, di “Kychreia”, in seguito al Re Cicreo e di “Koulouri” per il Capo Kolouris, oggi chiamato Pounta dove, nel IV secolo a. C., venne costruito un insediamento ed un porto.

L’isola ha un buon servizio di trasporto pubblico, gestito dalla KTEL, che ben collega le varie località in cui è possibile usufruire anche del servizio taxi.

Di seguito alcuni numeri utili:

Tel. Traghetti: 210-4677293 / 4674720 / 4413178

Tel. Autobus: 210-4671333

Tel. Taxi: 210-4671575 / 210-4674743 / 210-4651580

  • È davvero molto semplice arrivare a Salamina dall’Attica per la sua breve distanza da Atene e per i numerosi collegamenti col porto del Pireo. Ogni mezz’ora un traghetto collega il porto del Pireo a Paloukia e la durata del viaggio è di circa 40 minuti; ogni 15 minuti c’è un traghetto che collega il porto di Perama a Paloukia e la durata del viaggio è di circa 15 minuti. È inoltre possibile raggiungere l’isola da Nea Perama, da cui parte un traghetto ogni mezz’ora per Faneromeni e la durata del viaggio è di circa 5 minuti. Il servizio traghetto continua anche di notte.

  • L’isola ha posti molto belli che meritano di essere visitati.

    Antico Porto

    Si trova nell’area di Ambelákia e risale al IV secolo a. C. Il porto contribuì in maniera molto rilevante allo sviluppo economico dell’antica città di Salamina. Qui ebbe luogo la famosa battaglia e nei pressi del porto si trova la tomba dei combattenti.

    Ambelakia

    È il villaggio più antico dell’isola e si trova a 4 km a sud di Salamina città, in una zona di grande importanza storica. Nel passato il porto dell’antica Salamina si trovava ad Ambelakia. In fondo al mare ci sono i resti di antichi edifici.

    Acropoli dell’Antica Salamina

    Qui si trova parte delle mura e di alcuni resti dell’antica città di Kolouris.

    Convento di Faneromeni

    È circondato da centinaia di alberi di pino e ulivi e si trova nella parte orientale dell’isola nei pressi di una costa splendida. Il Monastero è stato ricostruito nel XVII secolo là dove venne trovata l’icona della Vergine Maria. È qui che, durante la rivoluzione del 1821, donne e bambini trovarono rifugio. Il Monastero venne anche utilizzato per ricoverare gli ufficiali feriti dell’esercito greco. Il 23 agosto viene organizzata una grande manifestazione liturgica in onore della Madonna e per l’occasione arrivano a Faneromeni fedeli da tutto il mondo. Le celebrazioni durano più di tre giorni.

    Chiesa di Aghios Dimitrios

    Costruita nel 1806, è la chiesa più antica dell’isola, ed è formata da una basilica a tre navate con cupola. A sinistra e a destra della Porta Santa si trovano le icone create da  Polichronis Lembesis, pittore di Salamina. All’interno della chiesa si trova la tomba di Georgios Karaiskakis, eroe della Rivoluzione del 1821.

    Chiese e Monasteri

    In particolare il Monastero di San Nicola costruito nel XVII secolo e la Chiesa di St. John Kalivitis, entrambe situate in una foresta di pini, nella  parte meridionale dell’isola, verso Kanakia.

    Teatro Euripide

    Qui vengono organizzati durante tutto l’anno numerosi eventi come concerti e spettacoli. Ha 3000 posti ed è stato inaugurato nel settembre del 1993.

    Mulini a Vento

    Costruiti nel XIX secolo, ne sono sopravvissuti solo 2 dei 10 che esistevano sull’isola.

    Grotta di Euripide

    Si trova in un’area chiamata Peristeria, a 13 km a sud di Salamina città. La Grotta è formata da dieci parti distinte. Si pensa che sia stata usata nel corso di otto periodi diversi, dal Neolitico fino agli anni moderni. Al suo interno sono stati trovati oggetti di diversi periodi come utensili di pietra, una spada micenea, vasi del periodo classico, ellenistico, romano e della dominazione franca, monete, gioielli. Si pensa anche che questa sia la grotta dove Euripide si ritirò per scrivere le sue opere. Di recente scoperta è un bicchiere di vino in ceramica risalente al 430 – 420 C.

    Tempio di Dionisio

    Si trova nella parte meridionale dell’isola, nella località di Peristeria.

    Foreste

    L’isola di Salamina ha due bellissime foreste di pino. Sul versante nord orientale dell’isola c’è la Foresta Faneromeni, ideale per praticare un po’ di corsa, sul versante meridionale c’è la foresta di Kanakion, che è la più grande e la più vicina all’Attica Orientale ed è particolarmente adatta per escursioni di un giorno o di pochi giorni.

    La Capitale dell’Isola di Salamina

    Salamina Città

    Gli abitanti dell’isola la chiamano anche Koulouri. È una città moderna che conserva i suoi colori tradizionali grazie anche ai suoi tradizionali quartieri.

    Da vedere

    Cattedrale di Aghios Minas

    È dedicata ad Aghios Minas, santo patrono di Salamina Città. Il pulpito e il trono episcopale della Cattedrale sono stati realizzati dal noto scultore greco Giannoulis Chalepas.

    Costa di Karaiskakis

    Conduce alla spiaggia di Koulouri. Ha tante palme lungo la sua costa, ed evoca un paesaggio esotico.

    Tabernacolo di San Giorgio

    Costruito sui resti di una basilica proto bizantina del VI secolo.

    Chiesa di San Dimitrios

    È la chiesa più antica di Salamina, dove sono conservate le ossa dell’eroe Georgios  Karaiskakis.

    Musei

    Museo Storico e di Arte Folk

    Istituito nel 1998, si trova nella capitale e ha sede nella Biblioteca Comunale. L’esposizione mostra la storia dell’isola, una collezione di costumi locali, mobili, attrezzi agricoli, armi ed oggetti in ceramica. Presso il museo si trovano anche quadri del periodo post bizantino, un ricco materiale fotografico del 1850, oggetti ecclesiastici, raro materiale scritto tra il XVIII ed il XIX secolo, tavole di pittura e strumenti musicali tradizionali.

    Il Museo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 16:00.

    Per maggiori informazioni:

    Tel. / Fax : 210 – 4654 180  

    Museo Nautico

    Si trova nella località di Paloúkia ed è un museo all’aperto dove sono esposti cannoni e torpedini.

  • Spiagge

    Le spiagge più pulite e ideali per nuotare si trovano a sud dell’isola. Le più popolari sono Selínia, Kanákia, Faneroméni, Saterlí e Kakí Vígla.

    Batsi

    È una delle spiagge più belle dell’isola caratterizzata da sabbia, acque cristalline ed un bellissimo paesaggio incontaminato.

    Kaki Vigla

    Si trova nella parte meridionale dell’isola, ed è un luogo di straordinaria bellezza, con acque molto pulite e spiaggia libera.

    Aiantio

    Ha sabbia dorata ed è ben organizzata. È circondata da taverne, bar, negozi.

    Selinia

    È una bellissima spiaggia nei pressi dell’omonimo villaggio, sulla costa occidentale dell’isola.

    Kanakia

    Si trova nella parte sud orientale dell’isola, ed è conosciuta per la strada forestale che occorre attraversare e che conduce alla spiaggia.

    Iliakti

    Si trova a circa 5 km ad ovest del capoluogo.

    Eandio

    Bellissima spiaggia sulla costa meridionale.

    Divertimento

    La vita notturna dell’isola è molto intensa. Nelle varie località ci sono molti locali per tutti i gusti e tutte le età e numerose realtà che organizzano musica dal vivo.

    Nella capitale vengono organizzati eventi e festival culturali, artistici, atletici, seminari e programmi di formazione e orientamento professionale. Al teatro Euripide e presso la sala da ballo “Dimitris Mpogris” del Palazzo Comunale vengono realizzati numerosi eventi, soprattutto durante il periodo estivo. Verso la fine di maggio vengono organizzate manifestazioni culturali e sportive anche nella località di Karaiskakeia.

    Molto conosciuto è il carnevale di Salamina durante il quale vengono riproposte antiche tradizioni e viene offerto vino dolce, bevande tradizionali e la pasta con il formaggio.

    Verso la fine di agosto il Comune di Salamina, in collaborazione con l’Associazione ittica dell’isola, organizza il grande Festival del Pescatore durante il quale viene offerto pesce arrosto e vino.

    Sempre ad agosto, dal 23 al 25 c’è il grande Festival di Faneromeni, presso il Monastero della Vergine Maria. A settembre è invece tenuta la rievocazione della Storica Battaglia di Salamina.